Home » Emergenza educativa: una responsabilità per tutti

Emergenza educativa: una responsabilità per tutti

Rivedi l'incontro QUI

 

Un articolo firmato da Simona Mazzone sul quotidiano “La Sicilia” del 18 novembre, racconta l’ultima grande iniziativa della Fondazione Francesco Ventorino.

In uno dei quartieri “a rischio” di Catania, chiude una scuola dell’Infanzia che accoglie quotidianamente 4o bambini per mancanza di fondi. Il Comune cerca un ente no-profit che, senza scopo di lucro, si faccia carico del  servizio in una realtà cittadina in cui la scuola rappresenta un importante argine all’azione della criminalità organizzata e all’assenza di centri ricreativi.

La Fondazione raccoglie la sfida e si fa carico del costo del personale, nonché del rinnovo degli arredi e degli spazi della Scuola dell’Infanzia “Mammola”, nella convinzione che l’educazione sia l’unica risorsa per una reale cambiamento del contesto e che, di conseguenza, non vada offerta solo ad alcuni quartieri della città, ma soprattutto a quelli più svantaggiati.

Alla luce di questa convinzione, la Fondazione propone la medesima offerta educativa che caratterizza le scuole già in gestione da anni, inviando, per altro, nella nuova realtà l’insegnante con la maggiore anzianità di servizio. La proposta è offerta all’utenza gratuitamente e rappresenta una risposta reale e concreta all’emergenza educativa della città.

Anche un’articolo pubblicato il 24 novembre da ilSussidiario.net, cita l’attività della Fondazione come esempio virtuoso, da tenere in considerazione e da valorizzare quando si elaborano piani di sviluppo per il Mezzogiorno d’Italia: il volontariato consente di intervenire in contesti difficili caratterizzati da alti tassi di dispersione scolastica, supplendo ad un’azione diretta dello Stato.


La Sicilia 18.11.2021

 

AllegatoDimensione
PDF icon invito.pdf2.83 MB